Gio 17 Giu 2021
Advertising
Home Costume & Società Un viaggio tra i tesori della...

Un viaggio tra i tesori della Calabria: le nostre radici, la nostra storia

di Giovanna Mazzuca

Oggi vi porto a fare un giro fra i “tesori” della nostra amata Calabria.

Il nostro viaggio parte da Serrastretta, un piccolo paesino alle pendici della Sila in provincia di Catanzaro, ad accompagnarci saranno Lidia Cosentino e la Rabbina Barbara Aiello, co-fondatrici del progetto Calabria Treasures.

Come nasce il progetto Calabria Treasures?

Calabria Treasures nasce nell’estate del 2019, rappresenta un progetto ambizioso, scaturito dall’idea di fare qualcosa in più per la nostra comunità.

La pandemia ha creato difficoltà in tutta Italia, ma soprattutto in Calabria, dove la disoccupazione è oggi più alta che mai. Calabria Treasures è pensata per dare speranza al nostro territorio, promuovendo un programma economico che coinvolga i serrastrettesi

È un progetto tutto al femminile. Lidia, come ha conosciuto la sua collega, nonché socia fondatrice Rabbi Barbara Aiello?

Vivendo in un piccolo paese ci conosciamo più o meno tutti, tuttavia conosco Barbara da diversi anni, è stata lei che ha fatto avvicinare la nostra comunità alla lingua inglese e, soprattutto va a lei il merito di averci fatto riscoprire le nostre radici e il nostro passato fuori dall’Italia.

Parliamo di Calabria Treasures.

I tesori di Calabria Treasures sono i ricordi.

Da sempre le famiglie custodiscono antichi oggetti, come una caffettiera, una sedia antica, una saliera d’argento, utensili che rappresentano preziosi ricordi, soprattutto per chi dalla Calabria è dovuto andare via in cerca di una vita migliore. 

Calabria Treasures offre in conto deposito articoli vintage a tutti coloro che desiderano possedere un piccolo ricordo delle loro radici calabresi, qualcosa di speciale da tenere tra le mani al fine di  rimembrare i loro genitori o nonni.

Abbiamo assicurato ai nostri compaesani che ogni oggetto offerto a Calabria Treasures avrebbe fruttato loro la metà del prezzo di vendita, così facendo le famiglie calabresi possono condividere l’utile delle nostre vendite.

Nel caso in cui, l’oggetto rimanesse invenduto, saremo pronte e felici a restituirlo alla famiglia donatrice.

Cara Lidia, le sue esperienze ed i suoi studi come hanno influenzato questo progetto?

Sono figlia di genitori serrastrettesi emigrati in Svizzera ed qui che sono cresciuta ed ho fatto le mie esperienze lavorative. Dopo il matrimonio e la nascita di due figli, sono rientrata in Calabria, affrontando una sfida totalmente nuova per me. Sono ormai oltre venti anni che mi occupo di turismo e lavoro nelle compagnie aree estere negli scali aeroportuali calabresi. Sicuramente, la mia esperienza nel settore turistico ha influito e ispirato il progetto Calabria Treasures.

Rabbina Barbara quali sono le sue emozioni rispetto al progetto Calabria Treasures?

Serrastretta essendo il paese di mio padre, dei miei nonni e dei miei avi, occupa un posto speciale nel mio cuore e poterlo aiutare attraverso l’iniziativa della quale sono socia fondatrice non può che farmi incommensurabilmente felice e onorata.

Calabria Treasures è un viaggio internazionale, da un piccolo borgo catanzarese si giunge in America, in Canada persino in Australia; ma è un viaggio con una destinazione ben precisa, il cuore di chi ha dovuto abbandonare la propria terra.

Il progetto co-fondato da  Lidia Cosentino e dalla Rabbina Barbara Aiello impedisce la dissoluzione dei ricordi, favorendone la crescita e garantendone l’imperitura memoria. 

Per altre info www.calabriatreasures.com

“Vi sono due cose durevoli che possiamo sperare di lasciare in eredità ai nostri figli: le radici e le ali”.