Dom 20 Giu 2021
Advertising
Home Cronaca Esami di avvocato, è caos: a...

Esami di avvocato, è caos: a pochi giorni dalle prove sistema in tilt

Sembra quasi una barzelletta. Dopo tanti rinvii, cambi di modalità, modifiche di date, ecco che questa mattina i candidati all’esame di abilitazione per Avvocato si trovano dinanzi l’ennesima canzonatura: la piattaforma informatica utilizzata dal Ministero della Giustizia e, che contiene tutti i dati personali di tutti i singoli candidati é andata in tilt.

Dunque, fra i tanti problemi segnalati in queste ore, c’è pure un pasticcio legato alla privacy: sulla piattaforma dedicata i candidati anziché visualizzare i propri dati a seguito di accesso con le proprie credenziali, visualizzano i dati personali di terzi soggetti. E i loro nomi sono visibili a tutti, i dati (sensibili) possono essere modificati o addirittura scaricati. Insomma, un altro tassello che ha solo il sapore della beffa.
Oggi continuiamo purtroppo ad assistere a un nuovo caos, che poteva essere sicuramente evitato con un po’ di buon senso, di pianificazione e di organizzazione accompagnati da investimenti di risorse ministeriali sempre più necessarie per il tanto martoriato mondo della Giustizia. 
A poche giorni dall’avvio della prima prova degli esami di avvocato emergono ancora clamorose e gravissime problematiche scaturite dalla lacunosa normativa dettata dal decreto 31 del 2021 «recante misure urgenti in materia di svolgimento dell’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di avvocato durante l’emergenza epidemiologica da Covid».