Dom 1 Ago 2021
Advertising
Home Attualità Salute&Benessere Variante Delta, Johnson&Johnson: "Il nostro vaccino...

Variante Delta, Johnson&Johnson: “Il nostro vaccino è efficace”

Il vaccino creato dall’azienda americana Johnson&Johnson, somministrato in un’unica dose, risulta efficace contro la variante Delta del Covid. Lo ha sottolineato la stessa società attraverso un comunicato, supportato da due studi. La notizia è stata ripresa dall’Ansa.

Secondo quanto annunciato dalla Johnson&Johnson, il suo vaccino non solo risulterebbe efficace contro la variante Delta, ma fornirebbe anche “una risposta immunitaria che dura almeno otto mesi“.

Secondo le ricerche, gli anticorpi e le cellule del sistema immunitario nel sangue di otto persone vaccinate con Johnson & Johnson in otto persone hanno neutralizzato con efficacia la variante Delta.

Risultati simili sono emersi anche da un secondo studio condotto su 20 pazienti vaccinati al Beth Israel Medical Center di Boston.

I due studi sono stati presentati a bioRxiv, un sito che rende immediatamente disponibili i lavori prima che siano sottoposti e pubblicati dalle riviste scientifiche di settore.

Il vicepresidente del comitato esecutivo e chief scientific officer di Johnson&Johnson, Paul Stoffels, ha dichiarato: “I nuovi studi annunciati rafforzano la capacità del vaccino Johnson&Johnson di aiutare a proteggere la salute delle persone a livello globale. Crediamo che il nostro vaccino offra una protezione durevole dal Covid e susciti un’attività neutralizzante contro la variante Delta. Questo si aggiunge alla robusta raccolta di dati clinici che supportano la capacità del nostro vaccino a dose unica di proteggere contro più varianti di interesse”.

Sul pericolo rappresentato dalla variante Delta è intervenuto il commissario per l’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo: “La variante Delta come tutte le altre varianti è una derivazione del ceppo principale di questa malattia”.

“Gli scienziati – ha aggiunto – dicono che con la doppia dose si è abbastanza sicuri e quindi noi dobbiamo accelerare con le doppie dosi e continuare il piano vaccinale per chiuderlo il prima possibile”.