Dom 17 Ott 2021

spazio pubblicitario disponibile

HomeCronacaSchiavonea, violazione norme anticovid e lavoratori...

Schiavonea, violazione norme anticovid e lavoratori in nero: sospesa attività

I locali notturni di Schiavonea sono stari al centro di un’attività di controllo svolta nello scorso fine settimana dai Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro con il supporto del Nil e del personale dell’Itl di Cosenza. A conclusione dell’attività, un locale è stato temporaneamente chiuso in quanto trovato con oltre il 20% del personale dipendente in “nero” ed esattamente ben quattro lavoratori su otto non erano assunti.

All’imprenditore sono state inoltre contestate sanzioni salate per la mancanza di rispetto della normativa sui protocolli di sicurezza per contrastare la diffusione del Covid-19. Il totale delle multe applicate all’imprenditore, tra l’altro recidivo in quanto circa due anni fa presso un’altra sua attività commerciale vennero riscontrate violazioni simili in materia di lavoro in nero, ammontano a circa 17 mila euro.

I carabinieri hanno proseguito anche l’attività di contrasto allo spaccio ed al consumo di sostanze stupefacenti a Schiavonea, a seguito delle quali sono state sanzionati per uso personale di droga rispettivamente un trentenne ed un ventisettenne trovati in possesso di modiche quantità di marjuana ed hashish. Gli stessi sono stati segnalati alla Prefettura di Cosenza mentre la sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro amministrativo.