Mar 28 Set 2021

sibarinet

Home Costume & Società Solidarietà A Spezzano Albanese e Terranova da...

A Spezzano Albanese e Terranova da Sibari la solidarietà non va in vacanza

I ragazzi dei circoli FDI di Spezzano Albanese e Terranova da Sibari lanciano la nuova campagna di raccolta per le famiglie in difficoltà. La portavoce Elisa Bruno afferma: “E’ la prima raccolta di questo genere che organizziamo nel nostro territorio ma arriva nel momento opportuno. Il progetto promuove un aiuto concreto per le famiglie in difficoltà economica che si apprestano a sostenere i costi del rientro a scuola dei figli; invitiamo tutti a donare materiale scolastico, sia nuovo che usato in buono stato per bambini e ragazzi, che hanno davvero bisogno dell’aiuto di tutti, per garantire loro il materiale necessario ad affrontare il nuovo anno scolastico. Sempre secondo le proprie disponibilità.” Aggiunge: “Tenteremo di raggiungere, come per le altre raccolte, un duplice importante obiettivo: aiutare le famiglie in difficoltà economica garantendo loro il materiale scolastico per affrontare il nuovo anno; recuperare materiale nuovo o comunque in buono stato evitando sprechi. Attraverso il recupero di zaini scolastici nuovi o usati e in buono stato, come pure degli astucci e di tutto il materiale d’uso scolastico ancora valido (quaderni e ricambi forzati, fogli protocollo, blocchi note, penne, pennarelli, matite, lapis, album da disegno, evidenziatori e marcatori, gomme, temperamatite, colla stick, squadre, righelli e goniometri), si vuole andare incontro ad alunni di elementari e medie, le cui famiglie non sono in grado di acquistare prodotti nuovi. “

L’iniziativa si articolerà in due fasi: nella prima fase e per tutto il periodo di agosto, si raccoglierà tutto il corredo scolastico che viene richiesto all’inizio delle elementari e delle medie. In più, secondo le nostre possibilità, cercheremo di integrare l’iniziativa aggiungendo parte del materiale scolastico a quello fornito dai nostri concittadini. Nella seconda fase si provvederà a distribuire il materiale raccolto. Chiaramente chi ha bisogno si faccia avanti.

Tutto questo sarà possibile grazie alla generosità di tante famiglie, istituzioni, scuole, comunità, parrocchie, associazioni e di chiunque altro di buon cuore vorrà partecipare.

E’ proprio grazie a piccoli gesti di amicizia, di attenzione e di solidarietà che potremo dire che la scuola è davvero per tutti. Grazie per tutto quello che potrete fare per aiutarci, il diritto all’istruzione è un diritto di tutti i bambini, e le famiglie più fragili che hanno davvero bisogno di un sostegno non possono essere lasciate indietro.