Ven 17 Set 2021

sibarinet

Home Cronaca Randagismo piaga della Calabria. Branco di...

Randagismo piaga della Calabria. Branco di cani spadroneggia a Rende

Che il fenomeno del randagismo in Calabria sia ormai riconosciuto come una vera e propria piaga, è risaputo da tempo, ma la cosa che indigna è la totale mancanza di interesse verso un problema a causa del quale purtroppo si è registrata anche una giovane vittima, Simona Cavallaro, la ragazza uccisa a Satriano da un branco di cani.

Doveva cambiare tutto da quel maledetto giorno ed invece il randagismo nella nostra regione, foriero di pericoli per la salute e l’incolumità degli umani, è ancora incombente.

A Roges di Rende tra Corso Firenze e Via Bari, cani randagi si aggirano pericolosamente ed indisturbati nella zona. Le segnalazioni di pericolo e paura da parte di alcuni residenti ad uscire della proprie abitazioni soprattutto nelle prime ore del mattino e nelle ore notturne continuano ad aumentare.

Eppure è una porzione di città abitata da famiglie con bambini che, solitamente, passeggiano su quelle vie. Lunedì mattina, intorno alle ore 6 una signora del luogo ha rischiato di essere aggredita, ma per fortuna è riuscita ad evitare l’attacco solo perché riuscita a “rifugiarsi” in un cortile privato. Allertata la Polizia Municipale, ma fino ad oggi nessun riscontro in merito.

Gli abitanti del quartiere sono esasperati ed impauriti e chiedono alle autorità competenti un tempestivo intervento per non rischiare di dover registrare tragici episodi.