Ven 3 Dic 2021
spot_img
HomeCostume & SocietàCulturaCentro studi Gioachimiti, Succurro confermato presidente

Centro studi Gioachimiti, Succurro confermato presidente

L’Assemblea dei Soci ha riconfermato Giuseppe Riccardo Succurro Presidente del Centro Internazionale di Studi Gioachimiti. L’elezione è avvenuta all’unanimità. Nella stessa riunione è stato eletto il Comitato scientifico composto da studiosi internazionali.  Gian Luca Potestà, Direttore del Comitato, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano; Giuseppe Riccardo Succurro, Presidente del Centro;  Salvatore Oliverio, Presidente onorario del Centro; Frances Andrews, Università di St Andrews, Scozia; Sylvain Piron, direttore degli studi EHSS, Parigi; Dominique Poirel, direttore di ricerca in editoria critica e storia intellettuale di autori medievali, Parigi; Xavier Renedo Puig, Università di Girona, Spagna; Riccardo Saccenti, Università di Bergamo; Felicitas Schmieder, Università di Hagen, Germania; Alessandro Ghisalberti, emerito prof Università Cattolica di Milano; Marco Rainini, Università Cattolica di Milano; Valeria de Fraja, Scuola Storica nazionale, ISIME,  alumna; Roberto Guarasci, Università della Calabria. “Un Comitato prestigioso – afferma Succurro – composto da studiosi provenienti da varie università e centri culturali europei che hanno il Centro Internazionale di Studi Gioachimiti come punto di riferimento, di coordinamento e di propulsione dello straordinario interesse nei confronti di Gioacchino da Fiore.

Ringrazio l’assemblea dei Soci per la stima e la fiducia accordatami. Insieme a tutti i soci, al comitato scientifico, al prof Potestà, al prof Oliverio, al prof Fonseca, al vicepresidente Basile, al segretario Greco, alla giunta ed al collegio sindacale, affronteremo gli straordinari impegni del prossimo quinquennio: la celebrazione del X Congresso internazionale di studi gioachimiti; la pubblicazione in italiano dei cinque libri della grande opera maggiore di Gioacchino da Fiore, la Concordia Novi ac Veteris Testamenti; la pubblicazione di un altro volume con alcune opere minori dell’abate florense (Epistolae, Poemata Duo, De ultimis tribulationibus); il secondo volume della Expositio super Apocalypsim et opuscula adiacentia; la pubblicazione in italiano di alcune opere del Corpus apocalypticum; la pubblicazione di testi didattici per le scuole”.