Mar 25 Gen 2022
spot_img
HomeSanitàCovid, quarta ondata travolge la Calabria:...

Covid, quarta ondata travolge la Calabria: torna in campo l’esercito

L’Esercito Italiano torna in Calabria, dopo circa un anno, per aiutare la regione a contrastare la pandemia da Covid. Il caos da tamponi, così da molti ribattezzato, ha travolto le strutture di competenza.

Nello specifico si tratta di un drive through presente nello spiazzo antistante la funicolare, nel quartiere Sala. L’intervento dell’Aviazione dell’Esercito – si tratta del 2° Reggimento Aves “Sirio” di Lamezia Terme – è stato attivato su richiesta dell’Asp.

Attualmente nella provincia di Catanzaro sono 3.406 i positivi, di cui: 78 in reparto, 12 in terapia intensiva e 3.316 in isolamento domiciliare.

L’esponenziale risalita dei casi Covid, probabilmente dovuto alla variante Omicron, ha portato l’Asp territoriale a richiedere l’aiuto dell’esercito che, tempestivamente, è approdato sul suolo regionale. I militari si occuperanno esclusivamente della gestione della tensostruttura.

Sarà l’Azienda sanitaria provinciale, invece, a fornire il personale sanitario per le attività di screening attraverso la somministrazione dei tamponi antigenici e molecolari. Alle difficoltà dell’Asp ha risposto, quindi, il Ministero della Difesa sferrando un colpo contro la quarta ondata Covid che, nella provincia di Catanzaro, ha letteralmente mandato in tilt il tracciamento di contagi.