Gio 11 Ago 2022
spot_img
HomeSportCalcioSerie B, Cosenza e Reggina ai...

Serie B, Cosenza e Reggina ai nastri di partenza della nuova stagione

Pochi giorni all’inizio della nuova stagione di Serie B e le squadre iniziano a porre le basi già dal mese di giugno. La stagione sta per finire (30 giugno) e dal primo di luglio si entra nel vivo del calciomercato che darà realmente il via al prossimo anno calcistico. 

La Calabria sarà rappresentata in Serie B dagli amaranto di Reggio Calabria e i rossoblù di Cosenza, mentre il Crotone si prepara a lottare, insieme al Catanzaro, la Serie C.

La Reggina, dopo le ultime vicende che hanno tenuto con il fiato sospeso una città intera e il passaggio di proprietà, può iniziare a pensare al futuro anche se in leggero ritardo sul ruolino di marcia e dal primo luglio sarà richiesta un’accelerata per programmare al meglio il prossimo campionato.

A Cosenza, invece, dopo la salvezza si è voluto dare un volto nuovo allo staff per la nuova stagione cambiando dal ds (Roberto Gemmi) all’allenatore (Dionigi). Già iniziate le prime voci di mercato che vedono un forte interessamento per Meroni, Butic e Cavion per rinforzare i lupi nel prossimo anno e il rinnovo esercitato su Vaisanen e Kongolo che vestiranno la casacca rossoblù anche per il prossimo campionato.

Intanto mentre si rincorrono altre voci di mercato che spaziano su più giocatori come Vido o D’Urso (vecchia fiamma del Cosenza), il presidente Guarascio e il Sindaco della città brutia, Franz Caruso, si sono incontrati per discutere “dell’impegno e la condivisione di un percorso comune da seguire per garantire, nel più breve tempo possibile, il rispetto delle prescrizioni richieste dal Gos (Gruppo Operativo Sicurezza) per la realizzazione, nello Stadio San Vito-Marulla, di quegli interventi necessari per l’iscrizione del Cosenza Calcio al prossimo campionato di serie B, che inizierà il 13 agosto”; e non solo, durante l’incontro è stato affrontato anche il discorso di un progetto per il nuovo stadio.

Il “San Vito/Marulla”, ormai “vetusto”, ha bisogno di un cambio look e Caruso si è detto disponibile a valutare il progetto e se ritenuto valido metterlo a bando. Alle parole del presidente Guarascio, dunque, il sindaco si è detto favorevole anche perché “la struttura va assolutamente ammodernata, è vetusta ed ha bisogno di essere efficiente e più bella, anche per i traguardi sportivi cui la squadra e la città devono legittimamente ambire per il futuro. Facciamo quanto è necessario sotto il profilo della sicurezza per dare l’avvio al nuovo campionato e poi mettiamo in campo questa idea che per me è assolutamente indispensabile”.