Gio 11 Ago 2022
spot_img
HomeAttualitàCosenza, il nuovo Comandante Rosario Marano...

Cosenza, il nuovo Comandante Rosario Marano ha incontrato gli agenti della Polizia Provinciale

Si è tenuto questa mattina, nella Sala degli Stemmi del Palazzo della Provincia, il primo incontro ufficiale fra il nuovo Comandante Rosario Marano e gli Agenti e Ufficiali della Polizia Provinciale.

Un incontro proficuo, nel corso del quale sono state sviscerate tutte le criticità e le problematiche esistenti, nonché i punti di forza di un Corpo di polizia che negli anni si è comunque distinto per professionalità e abnegazione.

Preliminarmente il Comandante Marano si è presentato dicendosi entusiasta nell’affrontare questo nuovo compito, comprendendo che fra i colleghi presenti c’è sicuramente una certa attesa: «mi impegnerò per essere all’altezza delle aspettative e sono certo che le cose cambieranno in meglio, ad iniziare dalla sede perché quella che attualmente ci ospita non è funzionale ai compiti e alle funzioni che dobbiamo quotidianamente svolgere e garantire», ha esordito, comunicando altresì di avere già preso contatti con la Fondazione “Europa Mezzogiorno Mediterraneo” per il rilascio dei locali di proprietà provinciale che dovranno fungere da nuova sede del Corpo.

Per il Comandante Marano c’è comunque necessità di una Caserma, oltre ad un garage autonomo per le macchine della Polizia Provinciale e, a tal proposito, è stata già aperta un’interlocuzione con gli Uffici del Demanio per il Chiostro di Santa Chiara.

 «Il Comandante deve essere un uomo in mezzo ai suoi uomini – ha continuato Rosario Marano – e deve poter contare su un team di fiducia, ma deve anche garantire dignità e rispetto della divisa che si indossa. Soprattutto voi che la indossate, dovete portarla con onore e con orgoglio, sapendo di ricoprire un ruolo importante per la sicurezza delle nostre comunità. Vi chiedo impegno e costanza, ma vi prometto vicinanza e soluzioni ai problemi. Sono certo di avere davanti a me professionisti di collaudata esperienza e in forza di ciò ritengo che ci siano le basi migliori per fare bene e per fare tanto».

I Poliziotti Provinciali, che non hanno mancato di interloquire e di esporre le problematiche più importanti dal loro punto di vista, si sono detti felici di avere un Comandante in divisa e fiduciosi di un cambiamento in meglio delle proprie condizioni di lavoro.