Ven 2 Dic 2022
spot_img
HomeCronacaInchiesta “Reset”, l'assessore cosentino De Cicco...

Inchiesta “Reset”, l’assessore cosentino De Cicco resta ai domiciliari

Il tribunale del Riesame di Catanzaro ha confermato l’ordinanza cautelare agli arresti domiciliari per Francesco De Cicco eseguita il 1° settembre scorso nell’ambito dell’operazione ribattezzata Reset che ha colpito le cosche del Cosentino e anche esponenti delle istituzioni e professionisti tra Cosenza e Rende.

L’assessore sospeso del comune di Cosenza è indicato dalla Dda di Catanzaro come il presunto componente di uno dei sodalizi specializzati nella gestione del gioco d’azzardo e delle scommesse. De Cicco, difeso dagli avvocati Francesco Gambardella e Cristian Bilotti, si è detto estraneo a contesti criminali.

Nonostante l’udienza davanti al Tdl i giudici del Riesame hanno deciso di confermare la misura.