Ven 2 Dic 2022
spot_img
HomeAttualitàRete wifi libera e diffusa su...

Rete wifi libera e diffusa su tutto il territorio, l’iniziativa parte da un borgo calabrese

La galassia di open innovation di Jazz’Inn vuole dedicare ampio spazio alla connettività, e per farlo ha scelto di partire da un piccolo borgo del Sud, della Calabria, da uno di quei luoghi marginalizzati, dai quali bisogna ripartire per costruire una nuova economia capillare e sostenibile.

Il contesto dal quale questo processo potrà prendere forma, dunque, sarà proprio Jazz’Inn 2022, che nella tappa di Roseto Capo Spulico, dal 27 settembre all’1 ottobre, ospiterà tra i partner dell’iniziativa Infratel Italia SPA, realtà grazie alla quale sarà possibile per tutte le Pubbliche Amministrazioni, attivare direttamente, attraverso il desk del blasonato entesito nell’Antico Granaio – location dell’evento -, il progetto WI-FI Italia che garantirà, attraverso gli hotspot, connettività gratuita per tre anni.

“WiFi Italia” è il progetto del Ministero dello Sviluppo Economico che ha come obiettivo permettere a tutti i cittadini di connettersi, gratuitamente e in modo semplice tramite l’App dedicata, a una rete wifi libera e diffusa su tutto il territorio nazionale.

Sono ad oggi 4296 i comuni e gli ospedali, comprese le masserie, le scuole e i progetti speciali, con oltre 12.270 hotspot installati nei piccoli Comuni con popolazione inferiore ai 2.000 abitanti e progressivamente tutti i Comuni italiani. La realizzazione delle nuove aree wifi gratuite è resa possibile dai 45 milioni di euro di finanziamento del MISE, che ha ampliato la disponibilità degli 8 milioni iniziali.

I Comuni potranno richiedere l’attivazione di questo importante servizio per le proprie Comunità direttamente ai tavoli di Infratel Italia, che saranno attivi Mercoledì 28 e Giovedì 29 . Mentre da Venerdì 30 settembre all’1 ottobre parteciperà a Jazz’Inn 2022 la Presidente Eleonora Fratesi, per portare la propria testimonianza e offrire supporto e assistenza alle Amministrazioni Comunali che vorranno dotare il proprio Territorio di questa importante infrastruttura.

Un’opportunità di crescita e rilancio per tanti piccoli Borghi, per colmare un gap digitale con le grandi città e offrire ai Cittadini strumenti utili per potenziare sistemi di lavoro a distanza, di smart-working, di interconnessione con un mondo globale da una dimensione locale che possa favorire un nuovo sviluppo per l’intero tessuto sociale.