Mar 23 Lug 2024
spot_img
HomeAttualitàPensione dimenticata in Svizzera: liquidazione di...

Pensione dimenticata in Svizzera: liquidazione di 82mila euro per una pensionata calabrese

La signora A.C., che aveva vissuto e lavorato in Svizzera, aveva dimenticato questa fase della sua vita lavorativa. Tuttavia, grazie alla solerzia degli operatori del patronato Epaca-Coldiretti, è stato possibile recuperare i suoi diritti pensionistici.

Durante una visita agli uffici del patronato per altri adempimenti, un parente della signora ha chiesto delucidazioni sulle pensioni estere. Gli operatori del patronato hanno approfondito la questione, analizzando la posizione contributiva della signora e richiedendo una serie di informazioni e documenti.

Dopo aver esaminato i documenti, si è scoperto che la signora A.C. aveva diritto alla pensione e agli arretrati, recuperabili solo per le ultime cinque annualità. Il patronato Epaca ha istruito la pratica e inviato telematicamente la domanda all’INPS. Dopo pochi giorni, è arrivata la notizia che la signora A.C. aveva ricevuto la lettera di liquidazione con una somma di 1224 franchi svizzeri mensili (equivalenti a 1258 €) e arretrati per circa 80.579 CHF (pari a 82.854 €).

Il presidente di Coldiretti Calabria, Franco Aceto, e il direttore Francesco Cosentini hanno espresso soddisfazione per il risultato, lodando il lavoro dell’intera struttura del patronato. Hanno sottolineato come il successo sia stato raggiunto grazie alla professionalità e al lavoro certosino dei responsabili di Epaca-Coldiretti, che analizzano con oculatezza le posizioni contributive delle pensioni, sia per chi vuole andare in pensione sia per chi è già pensionato.

Coldiretti invita tutti i cittadini e pensionati a tutelare i propri diritti e a rivolgersi con fiducia agli sportelli del patronato presenti in tutta la regione per un controllo della propria posizione pensionistica e previdenziale. In tempi come questi, potrebbero esserci belle sorprese!