Mer 24 Lug 2024
spot_img
HomeCostume & SocietàAmbienteFilmare Festival: tre giorni di cortometraggi...

Filmare Festival: tre giorni di cortometraggi sul mare e l’ambiente a Praia a Mare

Inizia alla grande la quarta edizione del Filmare Festival – i cortometraggi che raccontano il mare e l’ambiente – promosso dall’Ass.ne Calabriartes di Enzo De Carlo e dalla DRB di Beniamino Chiappetta con la Direzione artistica di Francesca Piggianelli.

Si parte da Praia a Mare, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, per una tre giorni (11-12 e 13 luglio) che intende essere un vero e proprio contenitore culturale capace di porre uno sguardo a 360 gradi per raccontare (e difendere) il mare e l’ambiente.

“Abbiamo accolto con grande interesse e deciso di patrocinare il Filmare Festival in quanto, per obiettivi e valori, lo riteniamo in perfetta linea con le strategie messe in campo dalla nostra Amministrazione per promuovere un turismo sostenibile, valorizzando e tutelando, in particolare, l’immenso patrimonio naturale dell’Isola Dino”, afferma il sindaco di Praia a Mare Antonino De Lorenzo.

Praia a Mare è sede del Parco Marino Riviera dei Cedri, uno dei sei parchi marini regionali, che consideriamo non solo uno strumento di salvaguardia ambientale ma anche di sviluppo per un turismo sostenibile, rispettando regole che la tutela della biodiversità ci impone. Sono tutti temi che verranno dibattuti con la presenza di importanti partner scientifici e culturali durante le tre giornate e pertanto riteniamo che possano apportare un grande contributo alla crescita e promozione della cultura del mare e dell’ambiente, temi fondanti della nostra attività amministrativa”.

Diverse le attività culturali da vivere durante i tre giorni, che si concluderanno con gli eventi serali previsti alle ore 22:00 in piazza “Della Resistenza”, caratterizzati dalle proiezioni di documentari e cortometraggi finalisti in concorso e dalla presenza di importanti ospiti: venerdì 12 luglio Michele Placido, sabato 13 luglio Donatella Bianchi (Linea Blu – Rai1) e poi tante altre personalità che riceveranno i “Premi Speciali Filmare” per il loro impegno sulle tematiche del mare e dell’ambiente. A condurre gli eventi Filmare di Praia a Mare sarà Giò Di Sarno, conduttrice TV, giornalista ed apprezzata cantante, la quale proporrà momenti del suo repertorio musicale di alto valore artistico.

Mare, ambiente, promozione della cultura della sostenibilità per sensibilizzare la comunità al rispetto e alla salvaguardia del mare e dell’ambiente: questi gli obiettivi di un progetto cinematografico e culturale che, partendo dalle produzioni audiovisive, riesce a intrecciare anche la valorizzazione turistica dei luoghi e la promozione delle bellezze naturalistiche calabresi.

Per tali finalità e obiettivi, il Filmare Festival 2024 ha il “riconoscimento” del Ministero della Cultura – Divisione Generale Cinema e Audiovisivo -, il “patrocinio” di Rai Calabria, la media partnership della TG R, ed ha sottoscritto diversi protocolli d’intesa con vari partner scientifici per realizzare le attività culturali: il DIAm (Dipartimento Ingegneria dell’Ambiente), il Dibest (Dipartimento di Biologia, Ecologia e Scienze della Terra) dell’UniCal, il CNR-Isafom, l’Arpacal, la Sorical ed ancora le importanti collaborazioni con l’Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), la Confapi Calabria, l’Ente per i Parchi Marini Regionali, l’Unpli Provinciale di Cosenza ed il Gal “Riviera dei Cedri“. Filmare ha anche il patrocinio dell’Anci Calabria, della Provincia di Cosenza e del Parco della Sila.

Una collaborazione speciale è quella con il “Reparto di Cosenza – Carabinieri Biodiversità” che, sotto la direzione del Colonnello Francesco Alberti, allestirà il “Villaggio della Biodiversità” con stand educativi/didattici che faranno immergere i visitatori in un suggestivo percorso naturalistico. A creare un interessante unicum, anche narrativo, culturale e turistico tra le risorse “mare e monti”, l’allestimento della mostra “La vita nel profondo blu“, con oltre 20 scatti realizzati dal Campione del Mondo di Fotografia subacquea Francesco Sesso, ricercatore del Diam.

Le mostre, allestite presso il Palazzo delle Esposizioni (in via Leonardo Da Vinci) di Praia a Mare, sono visitabili, con ingresso libero, nei giorni 11-12 e 13 luglio dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 24:00.

In programma anche la consegna dei “Premi Speciali” durante le serate di Praia a Mare:
– 12 luglio sarà assegnato il Premio Speciale Filmare “Un mito del Cinema” a Michele Placido.

– 13 luglio il Premio intitolato al compianto giornalista calabrese Fausto Taverniti – Comunicare l’Ambiente” sarà consegnato a Donatella Bianchi, volto noto di Raiuno con “Linea Blu”. Nella stessa serata il Premio “Le Scienze per il Mare“ sarà assegnato al prof. Mario Maiolo del Dipartimento di Ingegneria Ambientale dell’Unical e referente del corso di Laurea “Tecnologie del mare e della navigazione”.

– Nell’evento del 12 luglio altro Premio Speciale “Imprese & Legalità” sarà consegnato a Francesco Napoli, presidente Confapi Calabria e vicepresidente della Confederazione italiana della piccola e media industria privata, promotore del Protocollo di Intesa siglato tra la Confapi e l’Arma dei Carabinieri sul tema legalità.

L’apertura del Festival è in programma giovedì 11 luglio alle ore 17:30 al Palazzo delle Esposizioni con i saluti istituzionali e la presenza dei partner scientifici, l’inaugurazione della mostra fotografica e del Villaggio della Biodiversità. Il tutto con la suggestiva atmosfera musicale creata dalla colonna sonora di Filmare, ”GEA”, composta (e cantata) dalla giovane e talentuosa musicista cosentina Antea. Alle 18:00 è in programma il primo panel, al quale seguiranno nei giorni successivi diversi dibattiti e focus con la seguente programmazione:

Giovedì 11 luglio:
– Ore 18:00: Panel del CNR Isofam sul tema: “Il ruolo del mare e delle foreste nella mitigazione del cambiamento climatico e importanza dei servizi ecosistemici per il benessere” con relatori il dr. Silvano Fares (Direttore del CNR Isofam), il dr. Giorgio Matteucci (Direttore dell’Istituto per la BioEconomia del CNR) e la dr.ssa Sonia Vivona (resp. Sede di Rende del Cnr Isofam). Previsto anche l’intervento del prof. Giuseppe Mendicino (Direttore del Diam- UniCal).

– Ore 19:00: Interessante panel della Sorical sull’attuale tema: “Acqua risorsa da tutelare alla luce dei cambiamenti climatici tra sostenibilità ambientale ed efficienza del servizio idrico” con la presenza dell’avv. Cataldo Calabretta – Amministratore unico Sorical.

Venerdì 12 luglio:
– Ore 18:00: Panel promosso dall’Ente Parchi Marini Regionali per la Calabria sul tema: “I Parchi Marini Calabria, un contributo allo sviluppo socio-economico del territorio” con interventi del dr. Raffaele Greco (Commissario Ente Parchi Marini Regionali per la Calabria); il dr. Salvatore Siviglia (Direttore Generale Dipartimento Territorio e Tutela dell’Ambiente della Regione Calabria); il dr. Paolo D’Ambrosio (Direttore Area Marina Protetta Porto Cesareo), il dr. Roberto Danovaro (Biologo marino dell’Università Politecnica delle Marche), il dr. Angelo Calzone (Delegato Regionale del WWF Calabria), il dr. Francesco Sesso (Campione del Mondo di fotografia subacquea) ed il prof. Mosè Ricci (Professore Ordinario di Urbanistica e Progettazione dell’Architettura presso Università di Studi di Roma “La Sapienza”).

– Ore 19:00: Panel promosso da ENEA e da Confapi Calabria su: “Sviluppo di una blue economy possibile e competitiva decisiva per un futuro sostenibile” che vede tra i relatori la dr.ssa Ilaria Sergi (Urban & Energy Communication Strategist – Enea), il dr. Francesco Napoli (vice presidente Nazionale Confapi- presidente Confapi Calabria) e la dr.ssa Rosanna Battaglia (vice presidente Confapi – Dirigente Confapi Calabria).

Sabato 13 luglio:
– Ore 17:30: Nella giornata conclusiva saranno i due Dipartimenti dell’Università degli Studi della Calabria a proporre interessanti temi: il Dibest (Dipart. Biologia, Ecologia, e Scienze della Terra) con la Prof.ssa Elvira Brunelli sui temi della “Biodiversità marina” e poi il Diam (Dipart. Ingegneria dell’Ambiente) per un panel coordinato dal Prof. Mario Maiolo (referente del corso di Laurea in “Tecnologie del mare e della navigazione“) con due tematiche: “Cambiamenti climatici e previsioni del tempo“ con interventi del Direttore del Diam prof. Giuseppe Mendicino e del prof. Alfonso Senatore; altro tema è “Riqualificazione delle difese costiere ai fini turistici e sportivi” con la prof.ssa Manuela Carini. A concludere il panel l’intervento di Donatella Bianchi (Linea Blu – Rai 1) su “Comunicare il mare”.

– Ore 19:00: L’Arpacal – Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Calabria – realizzerà, infine, un panel sull’interessante tema “Cambiamenti climatici, biodiversità e salute” con relatori Gaetano Osso, Roberta Rotundo e Rossella Stocco.

Il Filmare Festival proseguirà con altre quattro serate che saranno realizzate domenica 14 luglio presso il centro visite “Cupone” di Camigliatello-Parco della Sila, il 19 luglio a Cariati, il 20 luglio ai Laghi di Sibari e domenica 21 luglio a Sangineto che, come al solito, ospiterà la serata finale con la presenza degli altri ospiti artistici del Festival: Violante Placido, l’attore e regista Sergio Assisi ed il regista Massimiliano D’Epiro. In tali serate è prevista la consegna di altri Premi Speciali.