Progetti culturali e libri di Enzo Cordasco sbarcano in Calabria

Pubblicità

Organizzata dall’AMCU Associazione Amici della Calabria e dell’Umbria, giovedì 21 novembre prossimo a Perugia Enzo Cordasco terrà una conferenza-spettacolo dal titolo Viaggio in Magna Grecia tra archeologia, poesia e teatro, e la contemporanea presentazione anche dell’ultimo libro dell’autore calabro/umbro Miei colori amati. Visioni dalla Magna Grecia ionica, edito da Era Nuova Perugia in collana Melete Narrativa.

Sia la conferenza-spettacolo che il libro affrontano la stessa tematica: un autore-narratore, una sorta di sciamano che celebra un antico rito, fa rivivere luoghi, rovine e pietre antiche chiamando a sè tante ombre e personaggi che prendono corpo sulla scena tramite attrici ed attori, lettori e musicisti. Un viaggio affascinante da Rhegion a Taras, da Reggio a Taranto, passando per Locri, Caulonia, Petilia, Krimissa, Crotone, Sibari, Syris-Herakleia e Metaponto. E qualcosa di irreale e di immaginifico, di teatrale, si muove nel fondo nell’aria: il silenzio delle pietre, le voci dei vivi e dei morti, e quelle dei miti e dei poeti, vagando nello spazio e nel tempo, quando queste terre erano greche, piene di marmi, di templi e di dei. Dopo l’intervento del Presidente Pietro Abbritti e del grecista e poeta Donato Loscalzo che dedicherà due sue poesie a Metaponto e alla Magna Grecia, Enzo Cordasco inizierà la conferenza teatrale con la partecipazione dell’attrice e cantante Floriana La Rocca, con gli attori Angela Pellicciari e Mirko Revoyera, con le donne dell’Associazione La Goccia e con vari lettori e lettrici dei gruppi artistici della città, il tutto coronato dalle musiche dal vivo alla chitarra classica eseguite dal Maestro Francesco Vitillo.

L’attività dell’autore e operatore culturale, tra cicli di didattica in Storia del Teatro e della Danza in vari Licei coreutici e musicali e vari Dipartimenti universitari di Scienze dello Spettacolo in varie città italiane, continuerà in vari luoghi della Calabria nella primavera 2020 come il Museo dei Brettii e degli Enotri di Cosenza, il Museo Archeologico di Sibari, quello di Kroton Capo Colonna e in quello di Lagaria/Francavilla ( Centro Auser e Comune ). Un’occasione per presenatare anche il volume di Enzo Cordasco, “Miei colori amati .Visioni dalla Magna Grecia ionica”  

Il nuovo anno, a gennaio, uscirà il secondo libro della stagione, La diagonale celeste. Viaggio d’erranza sulla Via Michelita, edito da Era Nuova Perugia, un affascinante racconto di viaggio lungo la Linea di San Michele, detta anche Via di Gerusalemme, una Linea di santuari allineati fra loro che parte dall’Irlanda e arriva in Israele passando da Monte San Michele in Cornovaglia, da Monte San Michele in Normandia, dalla Sacra di San Michele in Piemonte, dal Santuario dedicato all’Arcangelo sul Gargano, in Puglia, e poi dal monastero di San Michele Panormitis nell’isola di Simy in Grecia. Ma la Linea tocca anche Perugia e l’Umbria con il Tempio di San Michele Arcangelo e con la Pieve di San Michele all’Isola Maggiore del Trasimeno. Luoghi pieni di fascino, di mistero e di spiritualità, luoghi che si trovano lungo le cosiddette Ley Lines, le linee o i punti energetici della Terra.

L’autore, Enzo Cordasco,  è nato in Calabria, nella Sibaritide e vive da quasi trent’anni a Perugia dove ha lavorato con il Teatro di Sacco di cui è stato Presidente. Libero ricercatore in Arti dello Spettacolo, è docente di Storia del Teatro e della Danza e autore di molti libri tra saggistica, narrativa, teatro e poesia pubblicando con Lieto Colle, Fondazione Mario Luzi Editore, Era Nuova Perugia.

Pubblicità