Cosenza calcio: ancora un’altra sconfitta per i Lupi

Pubblicità

Cosenza – Benevento 0 – 1

Forte contestazione da parte degli ultras ad inizio partita, attraverso cori e striscioni che fa da contorno ad un inizio di gara giocata a ritmi bassi. Giusta l’interpretazione del match da parte dei campani, mentre i padroni di casa hanno un approccio più attendeista, cercando di sfruttare le ripartenze sugli errori degli avversari. La prima vera occasione arriva, per il Cosenza, al 22’ del primo tempo con Pierini che svetta in area e colpisce la palla indirizzandola verso Montipó, che prontamente si rifugia in angolo. Ci prova subito il Benevento in contropiede riuscendo a superare Saracco, ma la rete viene annullata per fuorigioco. Il Benevento continua a premere sull’acceleratore alzando il pressing e mettendo in difficoltà la formazione rossoblu. Proprio grazie al pressing continuo del Benevento Hetemaj approfitta di un errore di D’Orazio, e, dopo essersi defilato sulla fascia destra, lascia la palla ad Insigne che fa partire un sinistro a giro imparabile per Saracco, siglando l’uno a zero per il Benevento. Il Cosenza prova a reagire ma il Benevento è ben messo in campo e riesce a terminare il primo tempo in vantaggio, rischiando solo in occasione di una punizione a due in favore del Cosenza sprecata da Pierini che spedisce alto sopra la traversa.

Doppio cambio tra le fila del Cosenza che sembra funzionare in avvio di ripresa. Broh recupera palla a centrocampo e serve Baez, che riparte servendo Asencio che non arriva in tempo all’appuntamento con il pallone. Sembra un Cosenza diverso che riesce a mettere in difficoltà la squadra ospite, che rimane in dieci dopo l’espulsione di Volta per un fallo al limite dell’area di rigore. Il Benevento abbassa il baricentro lasciando spazio alle manovre offensive del Cosenza che, però, non trovano nessuna concretizzazione. Ci provano Lazaar e Pierini, ma entrambe le occasioni terminano fuori dallo specchio della porta. Gli ospiti riescono a resistere all’assedio finale del Cosenza, conquistando tre punti fondamentali in vista promozione.



Cosenza
: Saracco; Capela; Monaco; Idda; Casasola; Prezioso; Bruccini; Baez; D’Orazio; Pierini; Asencio.

Panchina:  Quintiero; Bittante; Corsi; Schiavi; Corsi; Balhouli; Machach; Broh; Carretta.

Allenatore: Piero Braglia

Benevento: Montipó; Viola; Barba; Caldirola; Letizia; Volta; Hetemaj; Schiattarella; Moncini; Insigne; Sau.

Panchina: Gori; Manfredini; Pastina; Basit; Rillo; Del Pinto; Di Serio; Coda.

Allenatore: Filippo Inzaghi

Arbitro: Sig. Serra di Torino

Assistenti: Sig. Mastrodonato di Molfetta; Sig. Lombardi di Brescia

IV Uomo: Sig. Robillotta di Sala Consilina

Marcatori: Insigne (BEN);

Sostituzioni: Broh per Prezioso (COS); Machach per Capela (COS); Del Pinto per Moncini (BEN); Coda per Sau (COS; Lazaar per D’Orazio (COS);

Ammoniti: Prezioso (COS); Casasola (COS); Schiattarella (BEN); Pierini (COS); Capela (COS); Monaco (COS); Caldirola (BEN).

Espulsi: Volta (BEN)

Recupero: 2’pt; 4’st.

Pubblicità