Escalation criminale a Corigliano Rossano, incendiata autovettura

mercedes incendiata rossano
Pubblicità

Si continua ad assistere all’escalation criminale che interessa il territorio di Corigliano-Rossano. L’ultimo fatto di cronaca, da ricondurre, presumibilmente, ad una matrice dolosa è accaduto durante la nottata tra l’8 e il 9 febbraio scorsi nell’area urbana rossanese, ma la notizia è trapelata soltanto poche ore fa.

Data alle fiamme, l’autovettura di Assunta Zangaro. L’auto parcheggiata sotto casa della vittima, una Mercedes Classe A, è andata completamente distrutta. L’opera di spegnimento del rogo era toccata ai vigili del fuoco del locale distaccamento. Erano poi intervenuti i carabinieri del locale Nucleo operativo radiomobile e i poliziotti del Commissariato cittadino.

Assunta Zangaro, è la madre di Marika De Santis: le due donne sono imputate in un processo per favoreggiamento personale. Sarebbero coinvolte nell’omicidio di Antonio Barbieri, il 26enne rossanese gravemente ferito a colpi di pistola la sera del 12 gennaio dello scorso anno, nella periferica contrada rossanese di Petra, e deceduto alcuni giorni dopo nell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza.

Pubblicità