Home Politica Annunziata: dimissioni di Lequaglie, Bevacqua chiede...

Annunziata: dimissioni di Lequaglie, Bevacqua chiede spiegazioni

“Le dimissioni del Primario di Chirurgia Toracica dell’Annunziata, Cosimo Lequaglie, e le sue dichiarazioni in merito non possono passare sotto silenzio: il commissario straordinario dell’Azienda Ospedaliera, Giuseppina Panizzoli non può non avvertire la necessità di fornire spiegazioni. Un chirurgo di primissimo livello abbandona Cosenza scrivendo che “restare vuol dire assecondare, amalgamarsi, assoggettarsi, adattarsi”: si tratta di accuse gravissime e chi è al vertice della catena di comando non può non sentirsi chiamata in causa”.

È quanto dichiara il consigliere regionale Mimmo Bevacqua dopo l’annuncio dato dallo stesso Lequaglie. “È una decisione che lascia interdetti – aggiunge Bevacqua – soprattutto in ordine dalle ragioni addotte dal primario: se un medico del suo valore, che aveva accolto con coraggio la sfida di tornare nella sua regione di origine, abbandona il campo per manifesta impraticabilità, la sconfitta coinvolge la gestione dell’azienda in quanto tale. Se la professionalità diventa un handicap, se il desiderio e la volontà di migliorare le cose sono censurati e confinati nel limbo dei fastidi da anestetizzare e annullare, allora davvero non si capisce cosa siano venuti a fare i manager del nord che avrebbero dovuto salvarci con la loro ragionieristica competenza”.

“Questa triste e amara vicenda – conclude Bevacqua – dimostra, ancora una volta, che la Calabria non si salva con le nomine di partito e le logiche spartitorie: specialmente se il partito che nomina guarda alla Calabria con sprezzante altezzosità “padana”.