Ven 14 Mag 2021
Advertising
Home Sport Calcio Cosenza calcio, Occhiuzzi: “dopo Brescia, la...

Cosenza calcio, Occhiuzzi: “dopo Brescia, la prestazione più deludente”

  • Un Cosenza ferito sul campo e nell’animo dopo la pesante sconfitta maturata al “Penzo” di Venezia dai calabresi, che affronteranno il viaggio di ritorno con “le ossa rotte”. Una partita davvero difficile da commentare, soprattutto se si considera la situazione precaria che i rossoblù stanno attraversando e che dovranno affrontare da qui alla fine del campionato. Anche il tecnico della formazione calabrese fatica a trovare le parole giuste per commentare la brutta prestazione vista in campo, limitandosi a chiedere scusa ai tifosi del Cosenza che, nell’ultima settimana, avevano chiesto espressamente ai giocatori rossoblù di “sudare la maglia” ed esternato la voglia di voler mantenere la categoria. Obbiettivo, questo, che rimane, per il tecnico rossoblù, l’unico modo per dare dignità al finale di stagione.

“Cambiare registro già da stasera”

L’unica cosa che si può fare è chiedere scusa per la prestazione “indecorosa” di questa sera e trovare il modo per affrontare al meglio il rush finale di stagione. Il Cosenza e Occhiuzzi vogliono la salvezza, ma per raggiungerla i rossoblù dovranno dimostrare di avere ancora qualche freccia da scoccare per centrare l’obiettivo. Il Cosenza visto nella sfida contro il Venezia “non si può commentare”, “è giusto fare i complimenti al Venezia, ma bisogna assumersi delle responsabilità”. Un’atteggiamento che ha deluso pure Roberto Occhiuzzi, quello dei suoi ragazzi, che ribadisce a più riprese le scuse verso tutta la tifoseria rinnovando l’impegno a dover fare di più per centrare la salvezza.

“Cinque finali con il coltello tra i denti”

Pisa, Pescara, Empoli, Monza e Pordenone. Queste saranno le ultime sfide che il Cosenza dovrà affrontare in questa regalar season, tutte, però, con un atteggiamento diverso rispetto a quello mostrato fin ora. Incisività, grinta e fame dovranno essere il motore di un gruppo che dovrà ritrovare la giusta rotta per provare a mantenere la categoria.

Le scuse si dimostrano con i fatti e già da stasera bisogna mettersi con la testa al Pisa per ritornare a rendere orgogliosi i tifosi”.