Mer 27 Ott 2021

spazio pubblicitario disponibile

HomeSportCalcioAlessandria - Cosenza 1-0. Lupi travolti...

Alessandria – Cosenza 1-0. Lupi travolti dagli avversari

Alessandria – Cosenza

Primo quarto d’ora di gioco che regala poche emozioni al “Moccagatta” tra Alessandria e Cosenza. Partita ordinata e tattica con pochi sprint da entrambe le parti. Il Cosenza prova a farsi vedere in avanti, con la fisicità di Gori e la velocità di Millico, senza però creare particolari pericoli dalle parti di Pisseri. Prova ad alzare il ritmo anche la formazione di casa contro un Cosenza ordinato in fase di non possesso che concede pochi spazi ai grigi.

Prova a rendersi pericolosa l’Alessandria

Si rende pericolosa l’Alessandria sugli sviluppi di un calcio piazzato, Marconi prova a sfruttare una disattenzione in marcatura dei rossoblù sugli sviluppi di un corner trovando, però, la risposta di Vigorito che sbarra la strada all’attaccante dei padroni di casa. Sarebbe stato, comunque, vano il tentativo di Marconi poiché la sfera aveva superato la linea di fondo sul cross dalla bandierina. Prova a spingere la formazione di casa che prova a sbloccare la partita. La difesa del Cosenza fa buona guardia e Tiritiello si rende protagonista di un’ottima chiusura all’interno dell’area piccola allontanando il pericolo.

Millico out

Dura poco più di mezz’ora la prima gara da titolare di Millico che a pochi minuti dal quarantesimo si accascia a terra per un problema alla gamba destra (probabile risentimento al flessore) che è costretto ad abbandonare il campo e lasciare spazio a Caso.

Cresce il Cosenza

Aumenta i giri il Cosenza nel finale del primo. I ragazzi di Zaffaroni fanno buona pressione sul primo tocco di Marconi e compagni prendendo possesso del centrocampo da dove arrivano le due occasioni migliori per i calabresi. Ci prova, prima, Boultam dalla lunga distanza con una bellissima traiettoria, in direzione dell’incrocio dei pali, deviata in extremis dall’intervento di Pisseri che si rifugia in angolo. Sugli sviluppi del corner è Gori che, in tuffo, ha la possibilità di aprire le marcature ma il primo tempo termina sullo 0-0.

L’Alessandria ci prova

Ottima occasione dei padroni di casa in avvio di secondo tempo, ancora Marconi si rende pericoloso in area di rigore sugli sviluppi di un angolo. L’attaccante dei grici prova a fare sponda al centro dell’area, la sua conclusione prende uno strano giro diventando insidiosa per il Cosenza ed è bravo Corsi ad intervenire sulla linea. Tutto fermo, però, su indicazione del direttore di gara che ravvisa nuovamente l’uscita della sfera dal rettangolo di gioco.

Il Cosenza risponde (ma perde Vigorito)

Immediato rovesciamento di fronte per i ragazzi di Zaffaroni che provano a spingere con la velocità di Caso che strappa bene sulla sinistra ma gioca troppo da solista ignorando l’inserimento dei compagni e rendendo vana l’occasione per i lupi. Altro problema nell’undici del Cosenza, Vigorito richiama l’attenzione della panchina che prova a rimetterlo in piedi senza successo. Anche l’estremo difensore dei rossoblù è costretto a lasciare il campo e a fare spazio a Saracco.

L’Alessandria cresce e trova il vantaggio

È l’Alessandria a comandare il gioco nella seconda frazione di gara e a rendersi pericolosa in più occasioni. L’occasione migliore arriva sui piedi di Chiarello che si accentra bene e lascia partire un potente sinistro che si infrange sulla traversa. Buon momento dei grigi e difficoltà per il Cosenza che soffre la pressione dei padroni di casa. Si sblocca la partita a poco più di dieci minuti dalla fine con Di Gennaro che si fa trovare pronto sugli sviluppi di un angolo.

Il Cosenza ci prova ma non riesce a trovare il gol. Ottima prestazione degli ospiti che creano tanto dimostrando di avere una propria identità. Incisivi gli infortuni di Millico e Vigorito nel corso dei novanta minuti che condizionano le scelte del tecnico Zaffaroni e la poca lucidità in avanti in alcune occasioni. l’Alessandria trova la prima vittoria stagionale mettendo in mostra cuore e grinta che gli permette di salire a quota quattro punti in classifica.


Alessandria: Pisseri; Prestia, Di Gennaro, Parodi; Mustacchio, Casarini, Palazzi, Lunetta; Chiarello; Marconi, Palombi

Panchina: Longo; Crisanto; Russo; Celesia; Mantovani; Benedetti; Pierozzi; Milanese; Beghetto; Corazza; Arrighini; Kolaj; Orlando

Allenatore: Moreno Longo

Cosenza: Vigorito; Rigione, Tiritiello, Pirrello; Situm, Boultam, Gerbo, Carraro, Corsi; Gori, Millico

Panchina: Saracco, Corsi, Minelli, Panico, Venturi, Vallocchia, Eyango, Millico, Kristofferson, Pandolfi.

Allenatore: Marco Zaffaroni

Arbitro: Sig. Michael Fabbri di Ravenna

Assistenti: Sig. Stefano Liberti di Pisa e Sig. Paolo Laudato di Taranto

IV Uomo: Sig. Dario Madonia di Palermo

VAR: Sig. Gianluca Manganiello di Pinerolo e Sig. Emanuele Prenna di Molfetta (aVAR)

Marcatori: Di Gennaro (ALE);

Sostituzioni: Caso per Millico (COS); Saracco per Vigorito (COS); Eyango per Boultam (COS); Orlando per Colombi (ALE); Milanese per Palazzi (ALE); Beghetto per Lunetta (ALE); Gerbo per Palmiero (COS); Kristoffersen per Corsi (COS); Benedetti per Chiarello (ALE); Corazza per Marconi (ALE);

Ammoniti: Lunetta (ALE); Casarini (ALE);

Espulsi:

Recupero: 2’ p.t.; 4’ s.t.