Mar 30 Nov 2021
spot_img
HomeSportCalcioParma - Cosenza 1-1. Un "super"...

Parma – Cosenza 1-1. Un “super” Buffon tiene a galla il Parma

Parma – Cosenza

Poco Cosenza nel primo quarto d’ora di gioco che rimane basso nella propria trequarti di campo lasciando tanto spazio alla manovra dei padroni di casa. L’unico tentativo rossoblù passa dai piedi di Caso che ci prova dalla distanza ma Buffon si fa trovare pronto bloccando in due tempi.

Vantaggio Parma

Cambia nel primo sesto di gara il risultato in favore dei ducali abili a sfruttare con velocità una rimessa laterale e cogliere impreparata la retroguardia calabrese. Inglese riceve e serve in mezzo all’area dove sbuca Juric lasciato libero di aggredire il pallone e siglare la rete del vantaggio.

Faticano i ragazzi di Zaffaroni

Calabresi che non riescono a gestire il possesso della palla consegnando il pallino del gioco al Parma. Palmiero e compagni sembrano non avere la giusta determinazione per poter impensierire i ducali che, invece, continuano ad insediare l’area difesa da Vigorito senza, però, registrare grandi occasioni. Brutto avvio di gara per il Cosenza che sembra avere poche idee per provare a salire nella trequarti avversaria coperta bene dal Parma che legge senza fatica e rischia poco.

Ci prova il Cosenza

Arriva alla mezz’ora l’occasione migliore per i calabresi con un’ottima finta di corpo di Gori che lancia in campo aperto Caso che accelera fino al limite dell’area prima di servire Vallocchia il quale prova a servire in mezzo ma la difesa parmense riesce a rifugiarsi in angolo. Sembra aver trovato miglior compattezza la formazione rossoblù rispetto ai primi venti minuti giocati sottotono.

Parte forte il Cosenza

Secondo tempo che comincia decisamente meglio per il Cosenza, rientrato in campo con un atteggiamento completamente diverso rispetto alla prima frazione di gara. Ci prova Caso nei primi dieci minuti dalla ripresa con una doppia chance: prima serve un grande intervento di Buffon per evitare il pari, poi il numero dieci del Cosenza si divora la rete che avrebbe rimesso in equilibrio il match.

Cresce la formazione calabrese

Ancora un’occasione per i rossoblù che continuano a spingere in cerca del pari. Ci prova Rigione da un calcio di punizione, Buffon intuisce ma non trattiene rendendo la palla utile per Tiritiello che si avventa sulla sfera ma il numero uno dei ducali, questa volta, si rende protagonista di un autentico miracolo che salva il Parma. Continua il pressing di Palmiero e compagni ed è Boultam ad avere un’altra chance, deviata, all’ultimo, dalla retroguardia dei padroni di casa.

Pareggia il Cosenza

Solo Cosenza in questa porzione di gara. Gori ci prova, Buffon sembra insuperabile ma il Cosenza non molla la presa e riesce a riportare in equilibrio lo score con uno stacco imperioso di Tiritiello che riesce, all’ennesima occasione utile, a superare Buffon.

Tante emozioni nel finale

Finale al cardiopalma al “Tardini” di Parma. Prima, Vigorito rischia di buttare via l’ottimo secondo tempo del Cosenza inciampando sul pallone e rischiando l’autogol, poi, è il Cosenza che all’ultimo secondo ha la possibilità di conquistare i tre punti con Gerbo che si fa ipnotizzare al momento del tiro spedendo alto sopra la traversa.

I calabresi partono male regalando un intero quarto di gara al Parma che trova il vantaggio e prova a spingere senza approfittare del blackout degli ospiti. Poi è il Cosenza a salire in cattedra e a mettere in difficoltà i ducali che devono fare affidamento ad un super Buffon per portare a casa un punto.


PARMA (4-3-3): Buffon; Delprato, Danilo, Cobbaut, Coulibaly; Vazquez, Brunetta, Juric; Tutino, Inglese, Mihaila

Panchina: urk, Colombi, Balogh, D. Iacoponi, Benedyczak, Sohm, Schiattarella, Osorio, Busi, Traoré, Bonny, Man

Allenatore: Enzo Maresca

COSENZA (3-5-2): Vigorito; Tiritiello, Rigione, Venturi; Situm, Carraro, Palmiero, Vallocchia, Anderson; Gori, Caso

Panchina: Saracco, Matosevic, Corsi, Boultam, Pandolfi, Kristoffersen, Pirrello, Sy, Millico, Minelli, Gerbo, Florenzi

Allenatore: Marco Zaffaroni

Arbitro: Sig. Gianpiero Miele di Nola

Assistenti: Sig. Ciro Carbone di Napoli e Sig. Damiano Margani di Latina

IV Uomo: Sig. Gioele Iacobellis di Pisa

VAR: Fabio Maresca di Napoli e Sig. Emanuele Prenna di Molfetta (aVAR)

Marcatori: Juric (PAR); Tiritiello (COS);

Sostituzioni: Schiattarella per Brunetta (PAR); Benedyczak per Inglese (PAR); Boultam per Vallocchia (COS); Florenzi per Anderson (COS); Sohm per Tutino (PAR); Millico per Caso (COS); Man per Mihaila (PAR); Gerbo per Palmiero (COS);

Ammoniti: Brunetta (PAR); Coulibaly (PAR); Vazquez (PAR); Palmiero (COS); Schiattarella (PAR); Carraro (COS);

Espulsi:

Recupero: 0’ p.t.; 4’ s.t.