Ven 3 Dic 2021
spot_img
HomeAttualitàSalute&BenessereCovid: aumentano nuovi casi e ricoveri...

Covid: aumentano nuovi casi e ricoveri tra i “no vax”

Nonostante la campagna di informazione capillare sull’importanza del vaccino anti-Covid, ancora sono in tantissimi ad essere reticenti. Proprio nei giorni scorsi, quando già si è dato il via ai richiami per le terze dosi, in Italia i “no vax” continuano a rischiare.

Nell’ultimo mese il 64,0% dei ricoveri in terapia intensiva e il 45,3% dei decessi sono avvenuti tra chi non hanno ricevuto alcuna dose di vaccino contro il Covid. A mettere nero su bianco i nuovi dati è il Report di sorveglianza dell’Istituto superiore di sanità (Iss), che completa il monitoraggio settimanale.

Nell’ultimo periodo, rileva l’Iss, nelle terapie intensive sono state ricoverate 424 persone non vaccinate su un totale di circa 8 milioni di non immunizzati in Italia, e 177 ricoverati vaccinati con il ciclo completo da meno di 6 mesi su 39 milioni di vaccinati con doppia dose. Insomma, il tasso di mortalità tra i non vaccinati è nove volte più alto.

Il monitoraggio della Fondazione GIMBE rileva, nella settimana 17-23 novembre, un aumento dei nuovi casi che interessa tutte le Regioni ad eccezione della Basilicata. Salgono anche le curve sul fronte ospedaliero (+627 ricoveri in area medica, +79 in terapia intensiva) e i decessi (+8,7%).

Stabili a quota 127 mila le prime dosi somministrate nell’ultima settimana. Riprendono le forniture dei vaccini che arrivano a quota 101,7 mln. In lieve aumento le somministrazioni quotidiane dei richiami, tuttavia per contenere la quarta ondata nel nostro Paese sul fronte vaccini è indiscutibile la necessità di raggiungere il maggior numero possibile di persone non ancora vaccinate, sia accelerare con la somministrazione delle terze dosi, in particolare negli over 60 e nei fragili.