Mer 10 Ago 2022
spot_img
HomeTurismoLa Calabria è unica, ancora più...

La Calabria è unica, ancora più stupenda d’estate

La Calabria è uno dei posti più belli da visitare, in qualsiasi stagione; non è un caso se periodicamente, viene citata come la regione con il maggior numero di possibilità offerte ai turisti, sia dal punto di vista paesaggistico che enogastronomico.

Purtroppo nel corso dei decenni, anche noi calabresi abbiamo quasi snobbato la Calabria, preferendole regioni vicine che offrono buon mare, buon cibo e che sono magari anche più economiche. Ma per questo 2022, modifichiamo le nostre abitudini e scegliamo la Calabria con le sue bellezze e le sue bontà.

La Calabria si caratterizza per la diversità dei paesaggi e per la prossimità delle montagne al mare: persino nell’entroterra c’è sempre un luogo da cui è possibile intravedere un lembo di mare da raggiungere in breve tempo. In un’ora si può passare dai 300 ai 1000 metri di altitudine e da una costa all’altra. Questa, tra le altre, è una peculiarità della vacanza in questa meravigliosa terra, in grado di soddisfare gusti ed esigenze diverse con un’offerta turistica dinamica e potenzialmente ricca di relax e stanzialità.

Anche il clima, generalmente di tipo mediterraneo, è ottimo. Il litorale ionico è più secco e arido di quello tirrenico che si presenta con un clima più mite. Le temperature in genere lungo le coste non scendono mai sotto i 10 gradi e non salgono mai sopra i 40 °C, con punte di 42-44 °C nei mesi estivi. Lungo gli Appennini e nelle zone interne, dal Pollino, alla Sila fino all’Aspromonte, il clima è montano appenninico con inverni freddi e nevosi, l’estate invece è tiepida.

La Calabria è una terra ricca di storia, e vanta un ricco patrimonio archeologico di straordinario interesse.

I borghi di antico fascino e suggestiva bellezza situati sulle pendici delle montagne e lungo la costa. I caratteristici centri storici, le botteghe artigianali, le dimore storiche, gli edifici simbolo del potere civile e religioso, le magiche piazze dove rivivere il passato.

Una risorsa calabrese è senza dubbio il mare, con una lunghissima costa affacciata su tre mari (Tirreno, Ionio e Stretto di Messina), una particolare ricchezza della fauna ittica italiana, in un paesaggio che alterna spiagge e scogliere. Il poeta Gabriele d’Annunzio definì il lungomare di Reggio Calabria “il più bel chilometro d’Italia”, favorita dalla presenza sul territorio di numerosi siti archeologici (Reggio, Locri, Taureana, Crotone, Sibari e Scolacium solo per citarne alcun Oltre alle ben conosciute mete turistiche costiere, anche L’entroterra calabrese è ricco di storia, di tradizioni, ma anche e soprattutto di arte e cultura.

La Calabria, però, non è solo mare. Anche il turismo montano ha una sua valenza e si sviluppa soprattutto nella Sila e sull’Aspromonte, dichiarati Parchi Nazionali, che dispongono di infrastrutture per gli sport invernali, soprattutto nei centri di Camigliatello, Lorica e Gambarie) e di eccezionali bellezze naturali.