Ven 2 Dic 2022
spot_img
HomeCronacaAl Comune di Rende una Commissione...

Al Comune di Rende una Commissione d’accesso per verificare infiltrazioni mafiose

Commissione d’accesso al Comune di Rende, in provincia di Cosenza. La decisione è stata presa dal prefetto Vittoria Ciaramella, su delega del Ministro dell’interno.

La Commissione avrà lo scopo di verificare la sussistenza di concreti, univoci e rilevanti elementi su eventuali collegamenti diretti o indiretti con la criminalità organizzata di tipo mafioso o similare, ai sensi dell’art. 143 del Testo Unico sull’Ordinamento degli Enti Locali.

La commissione, composta dal dott. Antonio Reppucci, prefetto a riposo; dal dott. Giuseppe Zanfini, dirigente del Commissariato di Polizia di Stato di Paola, e dal Ten. Col. Dario Pini, Comandante del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Cosenza. La stessa dovrà concludere i lavori entro tre mesi, eventualmente prorogabili di altri tre mesi.

La decisione è scaturita dall’operazione “Reset” che il primo settembre scorso ha coinvolto anche il sindaco di Rende Marcello Manna. Il primo cittadino sospeso dalla Prefettura a seguito dell’indagine è indagato per scambio politico-mafioso dalla Distrettuale di Catanzaro.