Francesco Gervasi: “Sicurezza, responsabilità e competenza per Mendicino”

6

Continuano a Mendicino gli incontri elettorali di Francesco Gervasi e la sua squadra di candidati:

Mariafrancesca Argento, Robertino Barone, Ludovica Bartolomeo, Roberta Cala’, Alfio Filice, Adele Greco, Silvio Greco, Francesca Reda, Francesca Ruffolo, Vincenzo Santelli, Eugenio Toteda, Raffaele Vena.

Nonostante l’incessante pioggia, nella storica piazza mendicinese, si è svolto, come da programma, il confronto tra i candidati e i cittadini; ennesima occasione di raffronto, voluta dal gruppo, in corsa per le consultazioni elettorali per il rinnovo del consiglio comunale: “Noi cominciamo il nostro percorso insieme ai cittadini e proseguiremo con impegno civico tra i cittadini”.

I candidati intervenuti hanno illustrato i punti programmatici, studiati e messi a punto, per il rilancio del territorio mendicinese. Tra i diversi argomenti affrontati, particolare attenzione è stata riservata anche alla necessità di un concreto intervento nell’ambito del personale comunale “indiscusso pilastro dell’attività istituzionale, ma poco valorizzato e sottoposto a illogiche riorganizzazioni interne”.

Interventi urgenti necessitano anche gli ambiti territoriali e ambientali; queste alcune delle misure previste per lo sviluppo: “potenziamento della raccolta differenziata con l‘obiettivo di raggiungere percentuali elevate, nonché di perseguire gli obiettivi comunitari secondo cui “chi meno inquina meno paga”, attraverso l’introduzione della TARIP (Tariffa Puntuale sui Rifiuti)”.

Ed ancora: “completamento della metanizzazione su tutto il territorio comunale, riqualificazione del centro storico, completamento della progettazione e ricerca di canali di finanziamento nazionali e comunitari perla realizzazione della Ciclovia di Mendicino.”

Spicca tra le attività programmatiche il “completamento degli interventi di ingegnerizzazione e di efficientamento della rete idrica”.

I candidati hanno evidenziato le problematiche presenti sul territorio, come l’insostenibile pressione fiscale, la situazione di indebitamento dell’ente, la mancanza di misure concrete a sostegno delle molte famiglie bisognose.

E ancora: “riduzione del debito comunale attraverso misure di riequilibrio
di bilancio. Rivisitazione del sistema tributario attraverso modalità differenti, il baratto amministrativo, la pace fiscale ed esenzioni e riduzioni per le fasce più deboli. Attivazione dello sportello del cittadino”
.

La serata è proseguita all’insegna di chiari e precisi intenti programmatici, in ambito occupazionale, “necessari”, spiega il gruppo, “vista l’attuale assenza di interventi amministrativi concreti”.

Creare opportunità occupazionali è la priorità” – ribadisce Francesco Gervasi – “attraverso protocolli di intesa con Camera di Commercio e Università, tutte iniziative che mirano all’avvio di attività imprenditorialiStimolare la nascita di nuove Cooperative agricole ed ambientali, mettendo a disposizione terreni comunali inutilizzati”.

Ed ancora in ambito di istruzione e cultura: “valorizzare le manifestazioni legate agli eventi culturali storicizzati a sostegno dell’identità mendicinese con il prevalente coinvolgimento delle associazioni locali, in piena sinergia e sintonia con il mondo scolastico”.

Tante le proposte rivolte alla comunità e non potevano mancare, anche quelle misure, dirette alla valorizzazione dello sport” inteso come momento di aggregazione, interazione e crescita”. Attraverso la proiezione di alcune immagini, i componenti della “Lista n°1 – Avanti Mendicino”, hanno mostrato lo stato di degrado e abbandono in cui versano tante strutture sportive del territorio, la soluzione che la squadra propone è “il recupero delle strutture esistenti e nel tempo, la realizzazione di nuovi impianti sportivi”.Conclude il leader gruppo, Francesco Gervasi, rispondendo alla domanda: cosa risponde agli attacchi rivoltigli del suo avversario politico nella competizione in atto? “Non posso commentare parole fantasiose, so che un paese si amministra con la concretezza e non con la fantasia. Ho la certezza che gli elettori mendicinesi, il 26 maggio, sapranno e sceglieranno la sicurezza e l’affidabilità”.

 

Pubblicità