Home Politica Regione, l'affondo di Bevacqua: "chi decide?"

Regione, l’affondo di Bevacqua: “chi decide?”

In questo momento, chi è che decide alla Regione Calabria? Chi ha un progetto, una visione? Di certo non il Presidente f.f.. E neppure i suoi assessori, esclusivamente interessati ed impegnati da mesi in una campagna elettorale che spesso rasenta gli orizzonti di Cetto La Qualunque”.

È quanto dichiara il capogruppo PD in Consiglio regionale, Mimmo Bevacqua, il quale aggiunge: “Rimodulazione dei Fondi europei già disponibili e interlocuzione costante con il Governo nazionale in relazione alle risorse del Recovery Fund: qualcuno sta pensando a questo? E, se sì, chi e in che modo? Noi stiamo cercando in tutti i modi istituzionalmente possibili di destare e incalzare una maggioranza dissolta e una Giunta assente: abbiamo presentato proposte organiche e dettagliate, abbiamo evidenziato la nostra disponibilità a una discussione franca, aperta ed effettivamente costruttiva. Ma, evidentemente, siamo davanti a una porta che chiude una stanza nella quale non c’è nessuno”.

“In questi mesi – conclude Bevacqua – a Roma e a Bruxelles si sta programmando il futuro dei prossimi vent’anni. E la Calabria è un fantasma, in mano a un centro destra la cui unica occupazione pare essere il buon andamento delle logiche elettorali”.