Mer 8 Dic 2021
spot_img
HomeTurismoRicette con prodotti calabresi, si potranno...

Ricette con prodotti calabresi, si potranno degustare dall’8 al 12 dicembre

Sarà un appuntamento multi esperienziale che si propone di valorizzare la culturale alimentare del Pollino. Rural Food Festival, evento finanziato dalla Regione Calabria attraverso il bando del settore 4 (Promozione della Calabria e dei suoi asset strategici – spettacolo grande eventi e marketing territoriale), si svolgerà dall’8 al 12 dicembre e avrà come nucleo centrale la città di Castrovillari e alcuni luoghi simbolo, riuscendo però a contaminare anche il territorio limitrofo in una grande alleanza che si propone di mettere in relazione chef, produttori, operatori turistici, stampa di settore, chiamandoli ad un dialogo aperto per fare rete e coinvolgere il grande pubblico.

Patrocinato dalla Regione Calabria, dal Parco nazionale del Pollino, dal Gal Pollino Sviluppo e dalle organizzazioni agricole Cia e Coldiretti, vedrà coinvolte le condotte Slow Food Magna Graecia – Pollino e Valle del Mercure – Pollino e si avvale del contributo economico di Gas Pollino, Aci Cosenza e Glf. 

Cinque giorni di visite sul territorio con attività didattico esperienziali nelle aziende dell’agricoltura, della viticoltura e delle zootecnica del territorio, laboratori artigianali sulle antiche preparazioni della pasta, dei dolci legati alla tradizione natalizia, ma anche degustazioni tecniche di vini, confronti istituzionali sul presente e il futuro della valorizzazione dei prodotti identitari legati al marketing territoriale e il turismo, masterclass, un mercato delle eccellenze alimentari che porterà in piazza i produttori eroici e le aziende custodi della tradizione del Pollino, e tanti giovani chef protagonisti della scena gastronomica regionale chiamati a reinterpretare a tavola le gemme alimentari di questo straordinario areale a cavallo tra Calabria e Basilicata.

Un grande evento, insomma, di promozione dei valori legati alla dieta mediterranea, momento formativo e didattico per le nuove generazioni, palcoscenico di promozione della sostenibilità ambientale delle micro produzioni legate al rispetto del territorio e al ciclo naturale della stagionalità.