Mar 23 Lug 2024
spot_img
HomeCostume & SocietàAutunno, è tempo di risotto ai...

Autunno, è tempo di risotto ai funghi con ingredienti tutti calabresi

Con l’arrivo dell’autunno i boschi calabresi, come per magia, si riempiono di piccoli “omini” dal grande cappello: i funghi. Tra i monti e gli altipiani della Sila (dal lago Cecita all’Ampollino, dalla Fossiata al Villaggio Mancuso, da Camigliatello a Palumbo Sila, da Bocchigliero a Petronà) è un susseguirsi di boschi ricchi di abeti e pini, laghi e pascoli, boschi fittissimi. Il clima temperato della stagione autunnale e la presenza dei laghi creano la giusta umidità, favorendo così la crescita di più di 3000 specie di funghi. Territori molto ricchi di funghi sono la Sila, le serre, ma in generale tutta la Calabria, sia nelle zone più alte che in quelle a poche centinaia di metri dal livello del mare. Grazie alla abbondante presenza, i funghi in Calabria sono molto utilizzati nella cucina, molti sono i piatti a base di funghi nella cucina calabrese.

Una ricetta molto facile e veloce e che piace molto è il risotto ai funghi. Nella nostra regione si può preparare esclusivamente con prodotti del territorio. E’ un piatto davvero completo, che può essere perfettamente inserito, specie in questo periodo, nel nostro menu quotidiano. Un piatto prettamente autunnale, pronto in pochi minuti che unisce le caratteristiche del riso di Sibari con l’ingrediente principale a cui è unito, che sono i funghi; questo tipo di riso è molto adatto ai risotti in quanto ha una capacità ottimale di assorbire il condimento.