Bontà e solidarietà, un connubio chiamato “Amarelli”

Evento Insieme per l’Africa svoltosi al Museo della Liquirizia Amarelli
Pubblicità

“Insieme per l’Africa” non è uno slogan, ma un Progetto di contenuti socio-umanitari di ampio respiro solidale i cui nobili principi ispiratori sono stati illustrati nel corso di una riuscita, quanto qualificata,  Iniziativa  che si è tenuta presso il Museo della Liquirizia  “Giorgio Amarelli” di Rossano (CS)” .

L’ Annuncio di una Iniziativa Storica tra l’azienda Amarelli e Stella Cometa

Il calendario dei lavori  si è tenuto, come previsto, ed ha arricchito la serata con una magnifica cerimonia, con il suggello di testimonianze  per un’Intesa operativa tra due vere e proprie Istituzioni nei rispettivi campi d’intervento.Una manifestazione per tenere a battesimo un Protocollo Solidale, con proiezioni di prospettiva di sicura incidenza. Una vicinanza d’intenti tra due Realtà calabresi, che, ognuna per la propria fisionomia ed incidenza nel contesto socio-produttivo, hanno a cuore il benessere e l’equità sociale, il sostegno agli emarginati, porgendo la dovuta attenzione proprio al mare dei bisogni degli ultimi della Terra.

Ecco il senso vero dell’avvio di questa importante partnership con una delle eccellenze delle Imprese del Made in Calabria nel mondo (l’Azienda Amarelli) e l’Associazione Stella Cometa i cui presupposti statutari gli consentono di avere uno sguardo proprio su quel mondo di sofferenza, in primis l’Africa. L’Incontro ha rappresentato una proficua occasione per conoscere tutti i progetti in campo in via di realizzazione, le prospettive future, collocate in un auspicabile sinergismo solidale con Soggetti economici e non, singoli cittadini, appartenenti a quel Consorzio Civile e Responsabile.

Una sorta di sfida umanitaria – nella sintesi – che è stata coralmente auspicata e che possa crescere, all’insegna di una matura consapevolezza, sempre con  maggiore vigore e con la forza dell’altruismo.

Tre personalità centrali hanno dato tono e lustro  all’Iniziativa: Margherita Amarelli, Famiglia Amarelli – Responsabile Commerciale e Marketing  dell’Azienda  che con fare brillante, cordiale e semplice, ha porto i saluti ai convenuti, un pubblico attento, giunto presso l’Auditorium Amarelli, nonostante la calura tropicale. Marco Soliberto e Don Battista Cimino, rispettivamente Presidente e Fondatore di Stella Cometa.

Per la buona riuscita di alcuni aspetti organizzativi-espositivi della manifestazione c’è stata la fattiva collaborazione, sia di personale dell’Azienda ospitante, sia di un gruppo di volontari di Stella Cometa, con la presenza della segretaria, Gabriella  Sicilia e del Vice Presidente, Giovanni Ponterio. Giunta appositamente da Roma, nella sua veste di sostenitrice ed estimatrice della Mission di Stella Cometa, la Project Manager & Fundraiser,  Silvia Superbi.

Auditorium A. Amarelli – Tavolo dei Lavori: da Sin.: Margherita Amarelli – Angela Zangaro (curatrice museale) – Marco Soliberto e Don Battista Cimino

Margherita Amarelli  ha aperto i lavori, ed ha subito riferito che quello dell’Azienda che rappresenta  è un obiettivo condiviso, una scelta di campo, più che una moda. E’ un coerente impegno professionale, solidale e familiare che significa  poter concretamente  avviare un percorso di sostegno insito nella peculiare Mission di Stella Cometa per la realizzazione della piena dignità umana.

Un’azione congiunta – ha informato – che nel suo programma prevede  anche di focalizzare il ventaglio delle attività a favore della donna, vista come il motore e il sostegno alle famiglie  e quindi fattore cruciale per lo sviluppo di tutta la comunità.

E poi, ancora, ha chiosato ammettendo: ”Poter sostenere la figura femminile, con progetti di empowerment educativo (si intende un processo dell’azione sociale attraverso il quale le persone, le organizzazioni e le comunità acquisiscono competenza sulle proprie vite, al fine di cambiare e migliorare il proprio ambiente sociale  per realizzare l’equità ed una ottimale  qualità di vita).

Strategico un ulteriore accostamento alla natura solidale di questa intesa “Amarelli-Stella Cometa”, che – secondo la rappresentante dell’Azienda – si sostanzia proprio per sostenere questo sviluppo, che non è solo rivolto alla persona ma al contesto socio-ambientale.Questa azione sinergica ci consentirà di presentare le attività previste per il prossimo anno con materiale informativo congiunto in modo da assicurare agli ospiti di conoscere le diverse  forme di collaborazione a favore dell’Organizzazione.

Noi – ha dichiarato entusiasta Margherita Amarelli – abbiamo accolto e fatta anche nostra l’Iniziativa di Stella Cometa – “Insieme per l’Africa” che contribuirà a caratterizzare il nostro avvio – ed anche la presenza – su un percorso d’impegno di Responsabilità Sociale di Impresa.

Quando ho conosciuto lo staff di Stella Cometa – ha concluso – mi sono subito convinta dell’importanza di supportare l’Associazione nell’aspetto della concretezza dei suoi programmi e, di riflesso, essere anche testimoni attivi e partecipi  nel vedere realizzato un impegno sociale e di sviluppo per i soggetti più bisognosi.

Il Presidente Marco Soliberto, in un coinvolgente spazio comunicativo, nel porre l’accento sulla valenza dell’intesa con l’Azienda Amarelli e le prospettive di veder realizzata una più incisiva Solidarietà, nell’ interesse degli ultimi, ha ampiamente illustrato i presupposti cardini statutari di Stella Cometa.

Soliberto ha, poi, dedicato ampio spazio all’articolata presenza dell’Associazione su

A destra: Il Presidente di Stella Cometa, Marco Soliberto, impegnato in un recente Evento sui rapporti Interculturali

più fronti ‘caldi’ dell’emergenza ai più emarginati, non solo in Africa, ma nell’ambito del perimetro urbano e periurbano della Città di Cosenza, dove Stella Cometa ha la propria base operativa-funzionale. Con un’altra sede dislocata a S.Giovanni in Fiore (CS), una sezione ausiliare, di concerto con la sede principale, svolge un’attività sussidiaria di sostegno nell’erogazione dei diversi servizi sul territorio provinciale.

Il Responsabile di Stella Cometa ha, incisivamente, illustrato i contenuti dei tre punti nodali che accompagnano la ragion d’essere di Stella Cometa in un mondo sempre più problematico: Missione, Solidarietà, Convivialità. Anche la Progettazione futura ha avuto ampia trattazione ed il pubblico ha seguito l’evolversi della relazione con un sommesso vocio di consenso.

L’Evento di Rossano – ha sostenuto Soliberto – fornisce l’opportunità  per lanciare la nuova campagna di raccolta fondi di Stella Cometa, che – ha puntualmente riferito – non riceve fondi pubblici, ma fondi solidali ed ha spiegato anche i canali volontaristici, le piccole donazioni, il 5 x 1000,etc. La nostra strategia in tal senso è di assoluto riguardo all’etica, non chiediamo direttamente risorse, ma invitiamo la Comunità a porre attenzione sui nostri Progetti umanitari, sia in loco, sia a livello internazionale.

L’allargamento della sfera della solidarietà e vicinanza alla nostra Associazione – ha aggiunto, ancora, il Presidente Soliberto – consentirà a Stella Cometa di estendere sull’ampio territorio bruzio e altrove l’erogazione dei servizi di prima necessità e di soccorso, già offerti a favore di migranti e bisognosi. E’ nostra viva aspirazione realizzarne di nuovi di questi Servizi per soddisfare crescenti esigenze che registriamo giornalmente.

Stella Cometa – ha concluso Soliberto – oggi possiamo ben definirla come una Realtà operativa, apprezzata e conosciuta in Italia, quanto all’Estero, soprattutto nei territori d’Africa dove la nostra presenza pluriennale, attiva ed incisiva, ha segnato  la strada per un miglior destino e futuro per quelle comunità. Una presenza ed un’azione che continua, con nostro grande orgoglio e soddisfazione. Don Battista Cimino, figura carismatica e prestigiosa, un prete missionario di alta esperienza e l’ispiratore – fondatore di Stella Cometa, unitamente ad altri volontari, tra questi Marco Soliberto, che nel 2004 hanno costituito ufficialmente l’ Associazione. Una testimonianza attesa, quella del religioso, peraltro densa di significato, pregnante di umanità, di valenza storico-religiosa. Un Percorso Esaltante di Crescita, di Amore verso il Prossimo e Concreta Solidarietà Umana. Nella Terra degli Ultimi

E’ stata rappresentata la sintesi di un quasi quarto di secolo trascorso in Africa, in un luogo impervio, difficile ed instabile, dove la povertà e la miseria umana sono gli aspetti dominanti, con i quali confrontarsi giornalmente. Una testimonianza ben articolata e fluida che ha appassionato l’attento uditorio.

Ecco il senso profondo dell’appassionante ed anche emozionante sequenza di vita  vissuta da Don Battista Cimino: “Dopo ben 23 anni di vita missionaria in Africa”.  Un racconto intrecciato di umanità, di vicinanza ai disperati, ai bisognosi, ai disabili, alle persone ( donne, uomini, bimbi) con patologie gravi. In quest’area dell’Africa è stato avviato – ha sostenuto il religioso – un  motore di sviluppo e sostegno alla comunità e alla famiglia, è stato piantato il seme di  una società più giusta.

In questi anni ha dato vita a numerosi progetti, affrontando gioie e difficoltà, e ancora tanti altri progetti sono già pronti e viviamo nella speranza che possano essere realizzati con un’adeguata spinta volontaristica che sempre sollecitiamo.Sono trascorsi quasi tre lustri da quando ufficialmente l’Associazione si è costituita, con l’aiuto e l’entusiasmo di tante persone. Amici, volontari e uno staff qualificato – ha informato Don Cimino – lavorano assiduamente per realizzare prioritariamente obiettivi che si fondano sui tre pilastri principali: i valori cristiani (missione), i servizi per i più deboli (solidarietà), la diffusione della pace (convivialità).

Stella Cometa  ed il sostegno ai cittadini della regione di Machakos (Kenya).

Ma di progetti ne sono stati realizzati davvero tanti a supporto degli ultimi. In Italia un centro di accoglienza per soggetti in difficoltà ha permesso di ascoltare le richieste e organizzare tanti servizi di assistenza, come le visite medico ambulatoriali, la distribuzione di farmaci, di pasti e di indumenti, e tanto altro.

In Africa inoltre, l’organizzazione delle attività in sei dipartimenti permette di sostenere i cittadini della regione di Machakos (Kenya) con progetti che spaziano dall’istruzione dei bambini e dei ragazzi, all’ assistenza sanitaria, alla divulgazione dell’opera missionaria e soprattutto mirano al supporto per lo sviluppo.

Riflessioni conclusive: le parti interessate al Progetto “ Insieme per l’Africa” hanno riaffermato alcuni punti salienti dell’intesa che hanno sensibilmente entusiasmato la qualificata platea. Del resto due Sodalizi di eccellenza che si mettono insieme per perseguire un medesimo, nobile e lungimirante obiettivo, non può che determinare una sorta di circolo virtuoso, in cui altre eccellenze si formano e si sviluppano, irradiando positività, solidarietà, vicinanza e amore e rispetto per il prossimo.

Il mondo ha bisogno di pace e di prosperità, di equità e di serenità sociale. L’Azienda Amarelli e Stella Cometa lavoreranno, insieme, per realizzare un mondo migliore!   

Pubblicità